Pelle secca

La pelle secca è una particolare condizione cutanea in cui la pelle appare avvizzita e poco elastica, di aspetto sottile e fragile. E' estremamente delicata e mal sopporta l'acqua dura e i saponi tradizionali, il loro utilizzo causa la fastidiosa sensazione di "pelle che tira" associata spesso a prurito. Se trascurata, si verificano danni irreversibili alla funzione barriera cutanea con inevitabile accelerazione dei danni dell'età.

La pelle secca è particolarmente sensibile alle aggressioni ambientali come freddo, vento e sole. E' disidratata e opaca per la mancanza di acqua ed è alipidica per la contemporanea carenza di lipidi naturali.

Questa graduale perdita di acqua e grassi accelera il suo processo di invecchiamento favorendo - anche in età giovane - il precoce apparire di linee e rughe d'espressione. Per questo è necessario abbinare ad una azione idratante e nutriente quella anti età, altrettanto importante.

Consiglio:

Va pulita dolcemente con molecole detergenti delicate non delipidizzanti ( che non tolgano i già pochi lipidi naturali) studiate specificatamente per la pelle delicata e sensibile, facilmente risciacquabili per non intaccare il delicato film protettivo con residui di sporco e che evitino soprattutto la sensazione di "pelle che tira". Da evitare prodotti con alcool e parabeni aggressivi.

Dopo la detersione va costantemente idratata al mattino e nutrita la sera con trattamenti studiati per svolgere 3 azioni complementari e sinergiche: idratante, antietà ed emolliente.

Detersione: Medi COSMESI MEDITERRANEA® Gel Detergente Viso
Mattino: Medì COSMESI MEDITERRANEA® Crema Viso Antirughe Idratante
Sera: Medì COSMESI MEDITERRANEA® Crema Viso Antirughe Nutriente

La pelle disidratata, appare alla lente d'ingrandimento avvizzita, opaca, sottile, facile alle screpolature e desquamazioni e, se premuta, forma piccole increspature, caratteristiche del tessuto povero di acqua.

La pelle alipidica dovuta a un deficit di grassi naturali si presenta alla lente d'ingrandimento tesa, fine, quasi trasparente. La sua carenza in lipidi idrofili, dovuta alla ridotta o alterata secrezione sebacea ghiandolare, porta a un deficit del film lipidico protettivo di superficie cui segue l'impoverimento della "funzione barriera" dello strato epidermico più superficiale, il corneo.

In pratica queste 2 condizioni cutanee non sono differenziabili e nella stragrande parte dei casi coesistono e si sommano anche se inizialmente la disidratazione è la prima ad apparire.

La riduzione di acqua e lipidi naturali è accelerato da una alimentazione inadeguata, da un deficitario apporto vitaminico e acidi grassi essenziali, dallo stress, da squilibri ormonali e dall'assunzione di farmaci e cosmetici aggressivi. Queste abitudini scorrette provocano col tempo danni irreversibili che rendono la pelle secca la meno difesa, e quindi più sensibile e reattiva alle aggressioni ambientali quali vento, freddo, e sole, facile agli arrossamenti ed alla desquamazione.



torna indietro